Pannello Particellare in lino - Arredo Bagno Palermo sanitari Ceramiche pavimenti Sicilia

Vai ai contenuti

Menu principale:

Servizi > Novità Edili

dal sito infobuild
Pannello di lino costituito da materiale di scarto derivante dalla lavorazione industriale del lino, non utilizzabile per la produzione di filati e prodotti tessili. Le impurità naturali, quali ad esempio sassolini di piccole dimensioni o polvere, vengono rimosse tramite un accurato lavaggio delle fibre di scarto, che vengono successivamente essiccate, incollate e pressate per cerare dei pannelli rigidi.

Il lino è intrinsecamente resistente alla fiamma, è quindi indicato anche per essere utilizzato come riempitivo per porte tagliafuoco, è naturale al 100%, è una risorsa rapidamente rinnovabile ed è interamente riciclabile, rendendo i pannelli con esso realizzati un prodotto a basso impatto ambientale. Il materiale presenta buone proprietà acustiche
ed è più leggero dei tradizionali pannelli truciolari costituiti da particelle di legno compresse, caratteristica che ne semplifica la produzione ed installazione e ne rende la logistica più economica e meno gravosa per l’ambiente, grazie alla riduzione di consumi ed emissioni. I pannelli sono conformi agli standard E1 e sono certificati da WKI (Fraunhofer-Institut für Holzforschung - Wilhelm-Klauditz-Institut) Braunschweig (Überwachungsvertrag Register nr. 214 ). Il materiale è disponibile nel formato standard 2020 x 2550 mm, negli spessori 28, 30, 33, 36, 38, 40, 44 e 50 mm, con la possibilità di richiedere spessori su misura. Le due tipologie standard M1 e M3 hanno rispettivamente densità 370 e 470 kg/m3, ulteriori densità sono disponibili su richiesta. Per la produzione di arredi la densità minima raccomandata è 500 kg/m3. Il materiale è inoltre dotato di eccellenti caratteristiche di isolamento acustico. Le applicazioni includono porte, arredi, piani, pannellature ed imballaggi industriali.
Codice MC: 6291-01

Partnership
Questa scheda di Infobuild è realizzata in collaborazione con Material ConneXion®, il più grande centro di documentazione e ricerca sui materiali innovativi e processi produttivi provenienti da tutto il mondo.
Fondata negli USA nel 1997 da George M. Beylerian, nel corso degli anni ha raccolto nella sua Library, oltre 3.000 materiali e processi produttivi.
La Library si arricchisce ogni mese di 30-45 nuovi materiali, selezionati da una giuria internazionale e interdisciplinare, tra i tanti inviati direttamente dalle aziende o ricercati da tecnici specializzati.
I materiali, una volta scelti, vengono inseriti nel database on-line e fisicamente sia nella sede di New York che in quelle di Milano e Colonia e diventano le novità di prodotto più interessanti dal punto di vista dell'innovazione, delle caratteristiche tecniche e delle possibilità applicative.
Il database dei materiali e processi innovativi catalogati da Material ConneXion® è accessibile, dai soli iscritti, nell’area loro riservata, sul sito Material ConneXion
Le Library di Material ConneXion® ospitano materiali divisi in otto categorie: polimeri, metalli, vetri, ceramici, materiali a base di carbonio, materiali a base di cemento, materiali naturali e derivati dai materiali naturali.
Esiste infine una categoria a parte che raccoglie i processi di produzione.

Torna ai contenuti | Torna al menu