FerWall Vendita serramenti porte blindate Palermo legno scorrevoli moderne rustiche - Arredo Bagno Palermo sanitari Ceramiche pavimenti Sicilia

Vai ai contenuti

Menu principale:

Porte ferwall legno per interni classiche moderne rustiche

Per rendere i cataloghi della VETRINA ESTESA fruibili anche ai clienti che non hanno il loro Browser (es. Internet Explorer) aggiornato, che blocca quindi le finestre popup, abbiamo preferito adottare una soluzione di massima compatibilità.
Quando dunque cliccate sopra il pulsante VETRINA ESTESA, non troverete più i pulsanti di navigazione del sito.
Per ritrovarli basta usare il pulsante "Indietro" sul vostro browser  
 che solitamente trovate in alto a sinistra.

Vetrina prodotti a carattere dimostrativo, potete visionare l'ampio catalogo della ditta cliccando sui relativi link nella sezione Marchi  vasto assortimento anche di serramenti porte a soffietto e finestre sia in legno che alluminio, anche nelle porte scorrevoli.
Non esitate a chiederci informazioni su qualche prodotto che non vedete nelle foto relative alle marche da noi trattate, vi daremo o vi spediremo tutte le informazioni del caso, gratuitamente. Posizionamento SEO by New Systems. di Salvatore Incardona Google Plus

La qualità del prodotto finito è garantita dal controllo minuzioso e peculiare del suo personale, che è demandato a verificare ogni porta prodotta nel rispetto delle procedure interne sancite dalla certificazione ISO 9001 Vision 2000.
Colonna Portante della qualità delle Porte “Ferwall” è la loro realizzazione in accordo alle normative ENV1627-28-29-30, prestigioso riconoscimento di qualità ottenuto facendo superare severi test distruttivi a prototipi delle porte presso un laboratorio legalmente riconosciuto. Altra colonna portante del suo modo di operare è oltre alla qualità del suo prodotto, il rispetto dell’ambiente, garantito dalla certificazione ambientale UNI EN ISO 14001.
Per definire una Porta “sicura”, e quindi definirla di “sicurezza”, la stessa deve esser sottoposta agli estenuanti test previsti dalle normative comunitarie UNI ENV 1627-1628-1629-1630, che definisce la “classe” di resistenza di una porta blindata ad impedire un tentativo di effrazione.
Onde definire la classe cui appartiene un certo modello di porta, essa viene sottoposta ad un vero e proprio tentativo di intrusione da parte di un tecnico specializzato munito di determinati utensili da scasso.
Antecedentemente al tentativo di scasso la stessa viene sottoposta a urti e compressione che simulano le possibili fasi di un tentativo di scasso. Queste norme sono state recentemente riviste ed implementate onde sostituire le precedenti ed obsolete norme UNI, che definivano solo in modo parziale la resistenza di una porta in quanto erano eseguite solo con parte delle attrezzature che effettivamente un ladro potrebbe possedere. In base all’attrezzatura a disposizione ed al tempo per il quale la porta resiste al tentativo di effrazione viene assegnata la classe di resistenza della stessa. Più la classe è alta, più la resistenza è maggiore.

Le nostre porte sono progettate e costruite per essere resistenti alla “classe 2” e con talune caratteristiche di resistenza della “classe 3”.

Le classi della nuova normativa vanno dalla 1 alla 6, ma che ci sia dato a sapere, la massima classe fino ad oggi ottenuta da una porta di sicurezza in accordo a questa designazione è la “classe 4”, in accordo alla quale la porta resiste all’attacco da parte di un operatore munito fra gli altri di trapano, sega, piede di porco, seghetto, ascia, scalpello, martello etc. per un periodo di 10 minuti di operatività effettiva.
Questo è un riconoscimento ufficiale della qualità dei prodotti Ferwall, che ci pregia di poter fornire ai nostri clienti una garanzia di sicurezza aggiuntiva. La nostra azienda è altamente flessibile e questa qualità ci consente di aggiornare le nostre porte di continuo, migliorandone costantemente le già elevate qualità.
Non stupitevi perciò se nel ricevere la Vostra porta Ferwall scoprirete che essa avrà caratteristiche superiori a quanto promessoVi in queste pagine.

Torna ai contenuti | Torna al menu